Crea sito
Press "Enter" to skip to content

Paschimottanasana (posizione di allungamento del dorso)

suryanamaskara 0

paschimottanasana - posizione di allungamento del dorso
Paschimottanasana (posizione di allungamento del dorso)
Sedetevi sul pavimento con le gambe dritte davanti al corpo e gli avambracci sulle cosce.
Rilassate tutto il corpo, specialmente i muscoli del dorso.
Lentamente piegate il corpo in avanti, facendo scivolare le mani sulle gambe.
Cercate di afferrare gli alluci con le dita delle mani.
Se questo è impossibile, allora afferrate i talloni, le caviglie o le gambe il più vicino possibile ai piedi.
Ancora rilassate coscientemente il dorso ed i muscoli delle gambe.
Tenendo le gambe dritte, senza usare i muscoli della schiena, usando solo le braccia tirate il tronco un po’ più in basso verso le gambe.
Questo dovrebbe essere un procedimento gentile senza alcun movimento improvviso o un eccessivo sforzo nel corpo.
Se possibile toccate le ginocchia con le fronte.
I principianti dovrebbero piegarsi avanti solo quanto possono senza sforzare.
Rimanete nella posizione finale per un comodo periodo di tempo cercando di rilassare ulteriormente tutto il corpo, poi lentamente ritornate alla posizione iniziale.
Nota
Non piegate le gambe all’altezza delle ginocchia, anche se non potete piegare di più il corpo in avanti.
É parte dello scopo dell’asana allungare i muscoli del retro delle gambe.
Non forzate.
Si allungheranno col tempo.
Dopo alcune settimane o mesi di pratica regolare sarete in grado di toccare le ginocchia con la fronte e forse anche col mento.
Respiro
Respirate normalmente nella posizione seduta.
Espirate lentamente mentre vi piegate in avanti.
Inspirate mentre mantenete il corpo fermo.
Espirate mentre con le braccia tirate il tronco ancora in avanti.
Respirate lentamente e profondamente nella posizione finale.
Inspirate mentre ritornate alla posizione iniziale.
Se la posizione finale non viene mantenuta per un lungo periodo si può lasciare il respiro fuori.
Durata
Gli adepti possono mantenere la posizione finale fino a cinque minuti assicurandosi di essere comodi.
I principianti dovrebbero praticare l’asana alcune volte, rimanendo nella posizione finale solo per breve tempo.
Gli aspiranti spirituali dovrebbero riuscire a rimanere nella posizione finale con completo rilassamento per estesi periodi di tempo.
Concentrazione
Spirituale: su swadhisthana chakra.
Fisica e mentale: sull’addome, sul rilassamento dei muscoli del dorso o sul lento procedimento del respiro.
Sequenza
Da usare come posizione da contrapporre alle asana di piegamento indietro.
Limiti
Persone con ernia al disco, sciatica, artrite cronica e infezioni sacrali non dovrebbero fare quest’asana.
Benefici
Allunga i muscoli posteriori delle cosce e flessibilizza le giunture delle anche.
Rimuove efficacemente il grasso in eccesso nella regione addominale.
Tonifica tutti gli organi addominali e rimuove malattie di questa regione come il diabete.
Attiva anche i reni, il fegato, il pancreas e le surrenali.
Tonifica gli organi pelvici ed è quindi specialmente utile per eliminare malattie sessuali femminili.
Facilita il flusso di sangue puro verso i nervi ed i muscoli spinali rendendoli quindi più sani.
Questa è un’asana molto potente per il risveglio spirituale ed è altamente considerata nelle antiche scritture di yoga.