Crea sito
Press "Enter" to skip to content

Tiryaka bhujangasana (posizione del cobra che si torce)

suryanamaskara 0

Tiryaka bhujangasana (posizione del cobra che si torce)
Tiryaka bhujangasana (posizione del cobra che si torce)
Sdraiatevi sullo stomaco con le gambe separate di circa mezzo metro. Le dita dei piedi dovrebbero poggiare sul pavimento ed i talloni sollevati.
Poggiate i palmi delle mani sul pavimento, sotto e leggermente a lato delle spalle.
Le dita delle mani dovrebbero essere unite e puntare in avanti. I gomiti dovrebbero puntare all’indietro ed essere vicini ai lati del corpo.
Appoggiare la fronte sul pavimento e chiudere gli occhi.
Rilassate tutto il corpo, in particolare la parte bassa della schiena.
Lentamente sollevare la testa, il collo e le spalle.
Raddrizzando i gomiti, sollevate il tronco in alto finchè è confortevole. Utilizzare i muscoli della schiena piuttosto che i muscoli delle braccia.
La testa deve essere rivolta in avanti, invece di piegare all’indietro come in bhujangasana.
Ruotare la testa e la parte superiore del tronco verso sinistra, e guardare oltre la spalla sinistra.
Guardate il tallone del piede destro.
Nella posizione finale, le braccia rimangono dritte o leggermente piegate mentre le spalle e tronco sono ruotati.
Rilassare la schiena e mantenere l’ombelico vicino al pavimento.
Rimanere nella posizione finale per alcuni secondi.
Giratevi di nuovo in avanti e ripetete la torsione dal lato opposto senza abbassare il tronco.
Tornare al centro e abbassare il corpo sul pavimento.
Questo è un ciclo.
Praticate da 3 a 5 cicli.
Respiro
Inspirate mentre sollevate il busto.
Espirate mentre ruotate di lato, inspirate al centro, espirare mentre ruotate verso l’altro lato e di nuovo inspirate al centro.
Espirate mentre abbassate il busto verso il pavimento.
Consapevolezza
Fisica – sullo stiramento dei muscoli della schiena e degli intestini, e sullo stiramento diagonale dell’addome.
Spirituale – su swadhisthana chakra.
Benefici
Come per bhujangasana, con un maggiore effetto rinvigorente sulle braccia e gli intestini.
Note
Questa asana viene eseguita nella pratica di Shankhaprakshalana.