Crea sito
Press "Enter" to skip to content

Riflessione sui centri psichici: muladhara chakra – 4° parte

suryanamaskara 0

muladhara

Muladhara e l’espressione sessuale

Il risveglio di muladhara chakra è molto importante, principalmente perché esso è la sede di kundalini, e poi perché esso è sede di grande tamas.
Tutte le passioni sono immagazzinate in muladhara, tutte le colpe, tutti i complessi e tutte le angosce hanno la loro radice in muladhara chakra.
Fisiologicamente questo chakra è in relazione con gli organi escretori, sessuali e riproduttivi.
É molto importante per tutti risvegliare questo chakra e uscirne.
La vita dell’uomo, i suoi desideri, le sue azioni, le sue realizzazioni, sono controllati dagli impulsi sessuali, e qualunque cosa facciamo nella vita è un’espressione di questo chakra inferiore dove si trovano impressi i nostri samskara e karma più bassi e dove,come nelle incarnazioni inferiori, il nostro essere totale è basato sulla personalità sessuale.
Anche il dott. Sigmund Freud ha dato molta importanza a questo punto.
Egli disse che le nostre scelte, dagli abiti al cibo, dagli amici all’arredamento e all’abbellimento della casa ecc., tutto è influenzato da questa consapevolezza sessuale.
Tutti gli schizofrenici e i nevrotici e tutti i malati mentali che sono oppressi da sensi di colpa e complessi, sono persone che non sono ancora riuscite a far uscire la shakti da muladhara chakra.
Come risultato, le loro vite sono squilibrate.
L’appagamento e le frustrazioni sessuali controllano la nostra vita.
Se gli impulsi sessuali sono sublimati, tutto può cambiare.
Spesso la nostra vita sessuale ci porta ad esperienze amare e ci promettiamo di non continuare più sulla stessa strada.
Non ne possiamo più e per questo ci diciamo “Mai più”.
Ma questa non è una soluzione, ma solo una reazione, e con essa non abbiamo cambiato la struttura permanente della nostra mente.
Se muladhara chakra non viene purificato, il centro corrispondente del cervello rimarrà sempre tamasico.
Noi possiamo vivere lo stesso tipo di vita che abbiamo vissuto fino a oggi, ma possiamo fare anche molto meglio.
Le relazioni sessuali non sono un peccato, ma la consapevolezza deve risvegliarsi e lo scopo dell’atto sessuale deve essere trasformato.
Nel Tantra è asserito molto chiaramente che lo scopo dell’atto sessuale è triplice, e questi tre scopi dipendono dal livello e dalla frequenza di vibrazione della mente di ciascuno.
Alcune persone lo praticano per la procreazione perché la loro mente si trova a quel livello, altre lo praticano solo per il piacere perché quello è il livello della loro mente e qualcun’altro ancora lo pratica per aprire le finestre al samadhi.
Questi ultimi non sono interessati alla procreazione o al soddisfacimento delle passioni, sono soltanto interessati a risvegliare una esperienza e a sublimarla.
Attraverso quell’esperienza essi apriranno i centri più elevati.
Così, quelli che praticano il normale atto sessuale, devono per prima cosa risvegliare muladhara chakra.
Inoltre, attraverso l’atto sessuale, una donna può risvegliare muladhara e swadhisthana chakra se il suo partner è uno yogi.
Generalmente, affinché questi chakra si possano risvegliare nell’uomo, egli deve praticare kriya yoga e tecniche come vajroli.
Questa è un’altra cosa importante che dovremmo comprendere.
Una persona che ha controllato i suoi impulsi più bassi o uno yogi che sta praticando il sadhana più elevato non devono rinunciare al o alla loro partner o alla relazione coniugale.
Se pensate che per diventare yogi si debba rinunciare al sesso, perché non rinunciate anche a mangiare o a dormire?
Lo Yoga non ha niente a che fare col rinunciare a queste cose, esso riguarda piuttosto il trasformare il loro scopo e significato.
Il più grande errore che l’uomo ha fatto per migliaia di anni, è stato quello di essere in lotta con sé stesso.
Egli desidera rinunciare al sesso, ma non è capace di farlo.
Perciò è importante risvegliare muladhara.
Quindi dovete rendere la vostra mente totalmente libera.

Questo articolo è il quarto della serie dedicata alla riflessione sul centro psichico denominato muladhara chakra.
Leggi i tre precedenti articoli della serie:
Riflessione sui centri psichici: muladhara chakra – 1° parte | 2° parte | 3° parte

Da “Kundalini Tantra”, Swami Satyananda Saraswati, edizioni Satyananda Ashram Italia 1984