Crea sito
Press "Enter" to skip to content

Il risveglio dei chakra

suryanamaskara 0

Il risveglio dei chakra

Il risveglio dei chakra è un evento importantissimo nell’evoluzione umana.
Non dovrebbe essere scambiato per misticismo o per occultismo, perché con il risveglio dei chakra la nostra coscienza e la nostra mente subiscono dei cambiamenti.
Questi cambiamenti hanno una rilevanza ed una relazione significativa con la nostra vita di tutti i giorni.

Con il nostro ordinario stato mentale non possiamo gestire tutti gli aspetti della vita.
Le nostre emozioni e i rapporti con le altre persone sono in relazione con il nostro stato mentale, per cui le nostre sofferenze, angosce, frustrazioni non sono dovute tanto alle circostanze della vita ma piuttosto alle risposte della nostra mente.
Quindi lo scopo del risveglio dei chakra, di sushumna e della kundalini dovrebbe essere in relazione con la nostra vita quotidiana.
Migliaia di persone sono nate con la kundalini e i chakra risvegliati e queste persone hanno la capacità di influenzare anche il mondo esterno in maniera sottile ma determinante.
Vi sono molti bambini nati con i chakra e la kundalini risvegliati e che, man mano che crescono, ne rivelano le diverse manifestazioni.
Tuttavia, le società in cui viviamo, basate sul concetto del possesso di ricchezze materiali, inducono a considerare queste manifestazioni come anormali, e coloro che le rivelano vengono sottoposti ad esami e trattamenti psicoanalitici e psicologici.
Non è considerato anormale se subite conflitti personali in relazione ad avvenimenti familiari o di lavoro, ma nel momento in cui la vostra mente e la vostra coscienza si espandono, voi diventate più attenti e sensibili a tutto quello che accade nella vostra mente, nella vostra famiglia, fra colleghi, nella società e nella nazione e non potete ignorare neanche le più piccole cose della vita.
Questo avrà conseguenze con la vostra condotta, che non sarà più consona con l’ordinaria condotta dell’uomo moderno, che deve produrre, arricchirsi, dominare, essere vincente, sempre ed a qualunque costo.
La vostra condotta non sarà considerata normale dalle persone comuni, ma essa è una conseguenza naturale del risveglio delle vostre potenzialità.
La consapevolezza diviene molto ricettiva perché cambiano le frequenze della mente e di tutto il vostro essere.

La manifestazione di qualità superiori

Ogni forma, ogni suono e ogni colore hanno una certa frequenza.
Anche i pensieri hanno una frequenza di vibrazione.
Perché non dovreste dire bugie?
Può darsi che pensiate che non ci sia niente di male nel farlo se vi servono per guadagnare soldi, governare una nazione o sopprimere qualcuno.
Tutto dipende dalla frequenza dei vostri pensieri, cioè della vostra coscienza.
Ad una più bassa frequenza di consapevolezza, direte che non c’è niente di male nel mentire, ma quando la frequenza si eleva, la mente opera ad un differente livello e non potrete più accettare tutto questo.
Una volta il Signore Buddha accompagnò il suo cugino Devadatta ad una battuta di caccia.
Quando Devadatta scagliò una freccia colpendo un uccello che cadde ferito, Buddha sentì il dolore dell’uccello e si precipitò immediatamente a soccorrerlo, mentre invece Devadatta non sentiva il dolore esterno a lui ed era invece molto compiaciuto di sé stesso per aver centrato il bersaglio.
La coscienza di Buddha aveva raggiunto una vibrazione di frequenza più elevata e il risultato di questo fu la sensibilità verso il dolore delll’uccello che lo spinse ad agire con compassione.
Le qualità più elevate di una persona, quali l’amore e la compassione sono espressione di una mente influenzata dai chakra che vibrano a frequenzxe più elevate.
Quando i chakra vengono risvegliati, la mente cambia automaticamente.
Cambiano anche i valori della vita, ovvero cambiano le cose a cui diamo importanza, ma comunque la qualità delle nostre relazioni migliora immensamente, mettendovi in grado di reagire alle circostanze della vita in maniera più autentica, in modo che qualsiasi circostanza della vita, anche la più dolorosa, possa comunque lasciare in noi un senso di compiutezza.

Da “Kundalini Tantra”, Swami Satyananda Saraswati, edizioni Satyananda Ashram Italia 1984