Crea sito
Press "Enter" to skip to content

Yogasutra – Libro dell’isolamento (Kaivalya pada): Sutra 1 – 8

suryanamaskara 0

aushadi
Yogasutra – Libro dell’isolamento (Kaivalya pada): Sutra 1 – 8

Lodiamo quell’Uno ingenerato e Signore, essenziato di pensiero e beatitudine, al cui placito si attinge l’isolamento senza bisogno di far ricorso ad alcun mezzo.
Ora si dà inizio al Libro dell’isolamento allo scopo di far conoscere l’essenza dell’isolamento, confutando con il ragionamento l’errore originato dalle opinioni divergenti.
Esponendo le differenti cause (nascita, etc.) delle perfezioni l’Autore fa rilevare come queste procedano tutte dall’enstasi esercitata in una vita precedente, laddove nascita etc. ne costituiscono meramente le cause occasionali.
Per ingenerare inoltre la fiducia che l’enstasi non si vanifica [quand’anche] la sua realizzazione richieda più di una vita, e ancora per proclamare l’importanza delle perfezioni prodotte dall’enstasi quale mezzo per l’isolamento, l’Autore dice:

1
जन्मओषधिमन्त्रतपस्समाधिजाः सिद्धयः ॥१॥

janma-oṣadhi-mantra-tapas-samādhi-jāḥ siddhayaḥ

Le perfezioni (siddhi) traggono origine dalla nascita, dai farmaci, dalle formule (mantra), dall’ascesi (tapas) e dall’enstasi (samadhi).

2
जात्यन्तरपरिणामः प्रकृत्यापूरात् ॥२॥

jāty-antara-pariṇāmaḥ prakṛty-āpūrāt

La metamorfosi (parinamah, ossia trasformazione, passaggio, movimento) da una condizione all’altra (jati) avviene mediante il fluire delle proprie potenzialità naturali (prakriti), ed è effetto di una integrazione dei principi costitutivi.

3
निमित्तमप्रयोजकं प्रकृतीनांवरणभेदस्तु ततः क्षेत्रिकवत् ॥३॥

nimittam-aprayojakaṁ prakṛtīnāṁ-varaṇa-bhedastu tataḥ kṣetrikavat

Il fluire avviene rimuovendo gli ostacoli, come fa il contadino che rompe l’argine di terra per far fluire l’acqua da una risaia all’altra. La causa occasionale non dà impulso ai principi costitutivi, ma grazie ad essa si rimuove ogni ostacolo.

4
निर्माणचित्तान्यस्मितामात्रात् ॥४॥

nirmāṇa-cittāny-asmitā-mātrāt

Le menti fittizie (chitta) procedono dalla pura-personalità.

5
प्रवृत्तिभेदे प्रयोजकं चित्तमेकमनेकेषाम् ॥५॥

pravṛtti-bhede prayojakaṁ cittam-ekam-anekeṣām

Poiché le loro attività sono diverse, una sola mente (chitta) dà impulso a molte.

6
तत्र ध्यानजमनाशयम् ॥६॥

tatra dhyānajam-anāśayam

Tra di esse, la mente prodotta dalla meditazione è priva di deposito karmico latente e di costruzioni mentali.

7
कर्माशुक्लाकृष्णं योगिनः त्रिविधमितरेषाम् ॥७॥

karma-aśukla-akṛṣṇaṁ yoginaḥ trividham-itareṣām

Il karman degli yogin non è né bianco né nero, quello degli altri è di tre tipi.

8
ततः तद्विपाकानुग्णानामेवाभिव्यक्तिः वासनानाम् ॥८॥

tataḥ tad-vipāka-anugṇānām-eva-abhivyaktiḥ vāsanānām

Per effetto di esso compaiono solo gli abiti inconsci (vasana) conformi alla retribuzione che ne è maturata.

Sutra precedenti
Libro delle facoltà sovrannaturali – Sutra 50 – 55
Libro delle facoltà sovrannaturali – Sutra 38 – 49
Libro delle facoltà sovrannaturali – Sutra 17 – 37
Libro delle facoltà sovrannaturali – Sutra 9 – 16
Libro delle facoltà sovrannaturali – Sutra 1 – 8
Libro del metodo – Sutra 46 – 55
Libro del metodo – Sutra 35 – 45
Libro del metodo – Sutra 26 – 34
Libro del metodo – Sutra 12 – 25
Libro del metodo – Sutra 1- 11
Libro dell’illuminazione – Sutra 33 – 51
Libro dell’illuminazione – Sutra 24 – 32
Libro dell’illuminazione – Sutra 12 – 23
Libro dell’illuminazione – Sutra 1 – 11