Crea sito
Press "Enter" to skip to content

Yoni mudra o shanmukhi mudra (mudra della sorgente psichica)

suryanamaskara 0

yoni o shanmukhi mudra (mudra della sorgente psichica o del chiudere le sei porte)
Yoni mudra o shanmukhi mudra (mudra della sorgente psichica)
Sedetevi in una comoda asana meditativa, preferibilmente padmasana o siddhasana o siddha yoni asana.
Tenete la testa e la spina dorsale diritte.
Rilassate l’intero corpo.
Inspirate lentamente e profondamente.
Trattenete il respiro.
Sollevate le braccia di fronte al viso, con i gomiti rivolti lateralmente.
Chiudete le orecchie con i pollici, gli occhi con gli indici, le narici con i medi e mettete gli anulari ed i mignoli sopra e sotto le labbra per chiudere la bocca.
Mentre trattenete il respiro dentro concentratevi su bindu chakra.
Cercate di percepire qualsiasi manifestazione sonora.
Dopo aver trattenuto il respiro quanto più comodamente possibile senza sforzo, rimuovete la pressione dei medi contro le narici ed espirate lentamente.
Questo è un ciclo.
Per continuare la pratica, tenete le altre dita al loro posto, inspirate di nuovo e, alla fine dell’inspirazione, chiudete di nuovo le narici con i due medi.
Per terminare la pratica, alla fine di un ciclo abbassate le braccia, posate le mani sulle ginocchia e, tenendo gli occhi chiusi, lentamente esternalizzate la mente, diventando di nuovo consapevoli dei suoni esterni e del corpo fisico.
Durata
Finché il praticante ha tempo disponibile.
Concentrazione
Su bindu chakra.
Benefici
Questa è una pratica efficace per dissociare la mente dalle percezioni sensoriali (pratyahara).
La sorgente dell’intero universo è suono o vibrazione primordiale inesplorata.
Questo mudra cerca di portare la coscienza del praticante attraverso tutte le differenti manifestazioni del suono finché non si fa esperienza dei suoni sottili. Non aspettatevi di udire suoni sottili immediatamente: è necessaria la pratica. All’inizio potreste non udire alcun suono o udire un confuso miscuglio di suoni. Quando udite un suono distinto, rivolgete la vostra totale attenzione su di esso.
Shanmukhi mudra stimola la consapevolezza dei suoni psichici che si diffondono da bindu chakra, nel retro della testa.
È anche usata per arricchire la visualizzazione in swara yoga, tattwa shuddhi e kriya yoga.
Nota
Questa è effettivamente una tecnica di nada yoga.
La parola shanmukhi è composta da due radici: “shat”, che significa “sei”, e “mukhi”, che significa “volto” o “porta”, quindi questo mudra è chiamato anche “mudra del chiudere le sei porte”. Shanmukhi mudra implica l’interiorizzazione della consapevolezza mediante il chiudere le sei porte della percezione esterna: i due occhi, le due orecchie, il naso e la bocca. Questa pratica è conosciuta anche come baddha yoni asana (posizione della sorgente), devi mudra (atteggiamento della grande dea), parammukhi mudra (gesto della focalizzazione interna), e sambhava mudra (gesto dell’equilibrio).