Crea sito
Press "Enter" to skip to content

Hanumanasana

suryanamaskara 0

hanumanasana
hanumanasana

Hanumanasana (posizione del dio scimmia)
Inginocchiatevi sul ginocchio sinistro e mettete il palmo delle mani sul pavimento di fianco al corpo.
Gradualmente, senza sforzi inutili, fate scivolare il piede destro avanti e il piede sinistro indietro finché è comodamente possibile.
Sostenete il peso sulle mani.
Praticate finché le natiche toccano il pavimento.
Unite il palmo delle mani davanti al torace.
Durata
Una volta per lato finché è comodo.
Concentrazione
Su ajna o anahata chakra.
Sequenza
Dopo aver completato l’asana sedetevi con le gambe dritte davanti al corpo.
Benefici
Questa asana stimola gli organi ed i muscoli viscerali.
E’ molto utile per rimuovere disturbi sessuali e per preparare gli organi utilizzati nel parto per una nascita libera senza problemi.
Migliora la circolazione nelle gambe, nelle cosce e nelle anche.
Nota
Da Wikipedia
Hanuman
immagine di Hanuman dal sito http://www.gii.in/India/hanuman-jayanti/

Nell’induismo, Hanuman (sanscrito: हनुमत् Hanumat; nominativo singolare हनुमान् Hanumān), anche noto come Anjaneya, è una delle figure più importanti del poema epico indiano Ramayana; è un vanara (spirito dall’aspetto di scimmia) che aiutò il Signore Rama (avatar di Viṣṇu) a liberare la sua consorte, Sita, dal re rakshasa Ravana.
Simboleggia la bhakti, ed è talvolta considerato l’undicesimo avatar Rudra del Signore Shiva (Rudra è una forma di Shiva nei Rig Veda); è conosciuto come Figlio (spirituale) del deva Vayu, la divinità indù del vento.
Secondo alcuni studiosi la sua epica avrebbe ispirato nella mitologia cinese la figura di Sun Wukong, poi reso famoso dal romanzo Viaggio in Occidente.
Hanuman è la personificazione di saggezza, brahmacharya, bhakti (devozione/fede), giustizia, onestà e forza; questo si manifesta nel suo incrollabile impegno per la giustizia, impeccabile esecuzione degli incarichi che gli sono affidati, e infallibile talento nel servire il suo padrone prescelto. Il suo indispensabile ruolo nel riunire Rama con Sita è accostato da alcuni a quello di un maestro che aiuta l’anima individuale e scoprire il divino; sebbene per i non induisti potrebbe sembrare strano venerare una scimmia, ciò si spiega nella venerazione per gli attributi inumani che rappresenta.
Non c’è benedizione che non possa concedere: Sita gli garantì il potere di concedere le otto siddhi e nove tipi di ricchezza; tuttavia anche questo impallidisce dinanzi al dono più grande che si può ricevere da lui: le incredibili qualità di elevazione spirituale per cui Hanuman stesso è famoso. Si dice anche che mentre Rama agisca per spirito di giustizia, Hanuman agisca per compassione.
È facilmente raggiungibile, solo cantando il mantra ‘Ram’.