Crea sito
Press "Enter" to skip to content

Hamsasana

suryanamaskara 0

hamsasana

Hamsasana (posizione del cigno)

Inginocchiatevi sul pavimento con i piedi uniti e le ginocchia separate.
Mettete i palmi delle mani sul pavimento fra le ginocchia con le dita rivolte verso i piedi.
Piegate le braccia all’altezza dei gomiti in modo che i gomiti siano rivolti indietro vicino all’addome.
Simultaneamente inclinatevi in avanti e appoggiate l’addome sulla parte superiore delle braccia e sui gomiti.
Tenendo i piedi uniti allungate le gambe indietro fino a portarle dritte.
Sollevate la testa e mettete a fuoco lo sguardo su un punto fisso di fronte al livello degli occhi.
Nella posizione finale tutto il peso del corpo dovrebbe poggiare solo sulla punta delle dita dei piedi e sulle mani.
Mantenete fino a quando è comodo.
Non forzate.
Per uscire dall’asana, abbassare le ginocchia a terra e sedersi in vajrasana.
Rilassate tutto il corpo.
Respiro
Espirare completamente prima di passare nella prima posizione.
Trattenete il respiro fuori se mantenete la posizione finale per un breve periodo di tempo, respirate profondamente e lentamente se mantenete la posizione per un periodo prolungato. Trattenete il respiro fuori anche mentre abbassate il corpo per uscire dall’asana.
Inspirate dopo essere tornati alla posizione di seduta.
Consapevolezza
Mentale e fisica: sul respiro o sull’addome.
Spirituale: su manipura chakra.
Durata
Gli adepti possono tenere la posizione finale per un massimo di 3 minuti. I principianti dovrebbero mantenere la posizione per alcuni secondi, aumentando gradualmente la durata nell’arco di alcune settimane.
Praticate fino a 3 cicli.
Sequenza
Questa posizione, che può essere praticata in qualsiasi momento del giorno, è una asana preparatoria per Mayurasana e può essere praticata in alternativa a mayurasana da persone che non hanno la forza muscolare necessaria per tale prassi. Non dovrebbe precedere asana invertite.
Controindicazioni
Non deve essere praticata da persone che soffrono di ulcera peptica e duodenale, di acidità, di ernia, di pressione alta, di iperdilatazione dei vasi sanguigni causata da antibiotici. Le donne incinte non devono tentare questo asana.
Benefici
Rinforza gli organi ed i muscoli addominali, aiuta ad espellere i vermi dallo stomaco e dall’intestino, stimola l’appetito, rimuove la costipazione ed aiuta ad eliminare la dissenteria amebica.