Crea sito
Press "Enter" to skip to content

Mula bandha

suryanamaskara 0

mula bandha e ashwini mudra
Mula bandha (retrazione del perineo)
Sedetevi in una posizione meditativa con le ginocchia fermamente sul pavimento.
Le asana migliori sono siddhasana, siddha yoni asana o la più difficile mula bandhasana, dal momento che in queste il tallone preme contro il perineo e quindi automaticamente aiuta a migliorare la pratica del bandha.
Mettete i palmi delle mani sulle ginocchia.
Chiudete gli occhi e rilassate tutto il corpo.
Inspirate profondamente, trattenete il respiro ed eseguite jalandhara bandha.
Poi contraete i muscoli nella regione del perineo e tirateli verso l’alto.
Questa è la posizione finale.
punti di contrazione per mula bandha, ashwini mudra e vajroli/sahajoli mudra nel maschio e nella femmina
punti di contrazione per mula bandha, ashwini mudra e vajroli/sahajoli mudra nel maschio e nella femmina
Mantenete questa posizione per quanto potete comodamente trattenere il respiro.
Lasciate la contrazione del perineo, lasciate jalandhara bandha, alzate lentamente la testa e poi espirate lentamente.
Ripetete.
Nota
Questo bandha può anche essere praticato espirando all’inizio e trattenendo il respiro all’esterno mentre eseguite le chiusure o mentre tenete la contrazione per lunghi periodi respirando normalmente senza però praticare jalandhara bandha.
Durata
Per quanto il praticante è in grado di trattenere il respiro.
Ripetete fino a dieci volte.
Concentrazione
Su muladhara chakra.
Sequenza
Dopo le asana e pranayama ma prima della meditazione se viene praticato individualmente.
Ideale se praticato assieme a mudra e pranayama.
Precauzioni
Questo bandha deve essere perfezionato cautamente con una guida esperta.
Limiti
Come per jalandhara bandha.
Tecnica preparatoria
I principianti possono trovare difficile contrarre con potenza i muscoli del perineo e mantenere la contrazione per la durata della ritenzione del respiro.
Si raccomanda loro di praticare regolarmente ashwini mudra.
Questo renderà i muscoli più forti e svilupperà il controllo su di essi.
Benefici
In questo bandha la regione del muladhara chakra (fra gli organi urinari ed escretori) viene contratta e tirata in alto.
Questo costringe apana vayu (energia vitale nella regione addominale sotto l’ombelico) a fluire verso l’alto e quindi a riunirsi con prana vayu (energia vitale nella regione fra la laringe e la base del cuore).
Questo genera vitalità ed aiuta a risvegliare la kundalini.
Aiuta a stabilire brahmacharya e nella sublimazione dell’energia sessuale verso i centri più elevati.
Raddoppia i benefici di jalandhara bandha.
I nervi pelvici vengono stimolati e gli organi sessuali ed escretori associati vengono tonificati.
I muscoli dello sfintere dell’ano vengono rinforzati e la peristalsi intestinale stimolata.
In questo modo si possono rimuovere efficacemente stitichezza ed emorroidi.
Nota
Questo bandha simboleggia anche lo scopo ultimo dello yoga che è di trovare e di fare l’esperienza dell’origine (mul) della creazione dominando le fluttuazioni della mente.