Crea sito
Press "Enter" to skip to content

Introduzione al pranayama – Consigli e precauzioni

suryanamaskara 0

sorriso interiore
I seguenti punti dovrebbero essere osservati con attenzione prima di iniziare la pratica del pranayama.
a) Aspettate almeno quattro ore dopo i pasti prima di praticare pranayama poiché la vescica, lo stomaco e l’intestino dovrebbero essere vuoti.
b) Praticare pranayama dopo le asana e prima della meditazione.
c) Durante la pratica il corpo dovrebbe essere rilassato il più possibile.
La colonna vertebrale, il collo ed il capo dovrebbero essere eretti e centrati o allineati.
d) Non dovrebbe esservi alcuno sforzo.
Il respiro non dovrebbe essere trattenuto più di quanto sia comodo.
Questo è della massima imporranza dal momento che i polmoni sono organi molto delicati e qualsiasi abuso può facilmente causare loro dei danni.
e) Praticare in un ambiente ben ventilato (non ventoso), pulito e piacevole.
Non praticare pranayama in stanze maleodoranti con fumo e polvere.
f) Quando si inizia può verificarsi una certa stitichezza ed una riduzione nella quantità di urina espulsa.
In caso di stitichezza smettere di ingerire sale e spezie.
Se avete diarrea cessate per alcuni giorni e prendete riso e yogurt.
g) Coprite il corpo con indumenti comodi, un lenzuolo o una coperta in modo che non vi sia nessun disturbo esterno durante la pratica.
h) Siddhasana e siddha yoni asana sono le asana migliori per pranayama poiché aumentano al massimo l’apertura delle spalle.
i) Nei suoi stadi più elevati pranayama dovrebbe essere imparato solo in presenza di un istruttore qualificato.
j) Le persone che praticano pranayama intensivamente non dovrebbero fumare tabacco, cannabis o altro.
Articoli precedenti
Introduzione al pranayama – 1° parte
Introduzione al pranayama – 2° parte
Introduzione al pranayama – 3° parte
Introduzione al pranayama – La respirazione corretta
Introduzione al pranayama – Esercizi preliminari