Crea sito
Press "Enter" to skip to content

Vashishthasana (posizione del Saggio Vashishtha)

suryanamaskara 0

vashishthasana

Vashishthasana (posizione del Saggio Vashishtha)

Assumete la posizione finale di santolanasana – variante 1.
Bilanciatevi in questa posizione, mantenendo il corpo dritto.
variante 1 di santolanasana
Piegate il ginocchio destro e afferrate l’alluce.
Raddrizzate il ginocchio e sollevate la gamba destra in posizione verticale.
Girate la testa e mettere a fuoco lo sguardo sull’alluce destro.
Bilanciate il corpo, mantenendo le gambe e le braccia diritte.
Mantenete la posizione finale per un breve periodo.
Non sforzate.
Piegate il ginocchio destro e rilasciate l’alluce. Abbassate la gamba e tornare a santolanasana.
Abbassate le ginocchia a terra e rilassatevi in marjariasana o shashankasana.
Ripetete la pratica sull’altro lato.
Praticate fino a 3 volte su ogni lato.
Respiro
Respirate normalmente mentre in santolanasana.
Trattenete il respiro all’interno mentre assumete la posizione finale.
Continuare a trattenere il respiro all’interno nella posizione finale e mentre abbassate la gamba se tenete la postura per un breve periodo.
Respirate normalmente se mantenete Vashishthasana per un tempo più lungo.
Espirate mentre tornate in santolanasana.
Concentrazione
Fisico: sul mantenimento dell’equilibrio e sul rilassamento dei muscoli delle gambe.
Spirituale: su Manipura chakra.
Controindicazioni
Vashishthasana non dovrebbe essere praticata da persone con ernia, ipertensione, disturbi cardiaci, problemi alla schiena, vertigini o debolezza degli arti.
Benefici
Questa asana migliora l’equilibrio nervoso e rimuove l’ansia. Rende flessibili i muscoli delle gambe, rafforza le braccia e tonifica la parte bassa della schiena.
Nota
Vashishtha e Arundhati
Vasishtha (वसिष्ठ) è uno dei Saptarishi (sette grandi saggi Rishi) nel settimo Manvantara. La madre di Vashishtha era l’Apsaras chiamata Urvashi ed il padre la coppia di dei maschili Mitra–Varuna. Egli fu legislatore e ministro della giustizia di re Dasharatha. Possedeva la vacca sacra Kamadhenu. Arundhati era sua moglie.