Crea sito
Press "Enter" to skip to content

Padma Sarvangasana (Postura del loto sulle spalle)

suryanamaskara 0

Padma Sarvangasana (Postura del loto sulle spalle)

Padma Sarvangasana (Postura del loto sulle spalle)

Assumete Sarvangasana.

Piegate le gambe in Padmasana nella posizione finale.

Variante

Sedetevi con la colonna vertebrale dritta e le gambe distese davanti al corpo.

Eseguite padmasana. inclinatevi indietro e, usando attentamente il supporto dei gomiti, sdraiatevi sul dorso.. Rilassatevi completamente.

Sollevate le gambe piegate in posizione verticale e assumete sarvangasana.

Mantenete la postura finale per tutto il tempo necessario.

Ritornate alla posizione iniziale seguendo il procedimento inverso.

Respiro

Respirate normalmente mentre vi rilassate, quindi inspirate profondamente e trattenete il respiro mentre sollevate le gambe e entrate in sarvangasana.

Praticate una respirazione normale nella postura finale, quindi inspirate e trattenete il respiro mentre tornate a terra.

Durata

Quando praticate Padma Sarvangasana per la prima volta, mantenete la posizione finale solo per pochi secondi, aumentando gradualmente la durata fino a circa 3 minuti in un arco di tempo di alcune settimane. Questa pratica dovrebbe essere eseguita una sola volta durante il programma asana.

Consapevolezza

Fisica – Sulle gambe, sulla colonna vertebrale e sul collo, sul controllo del movimento e sul respiro.

Spirituale – su Vishuddhi chakra.

Sequenza

Matsyasana, Ushtrasana o Supta Vajrasana dovrebbero essere praticate come asana complementari.

Controindicazioni

Questo asana è solo per chi ha un corpo forte e sano. Non devono praticarla coloro che soffrono di sciatica, che hanno le ginocchia deboli o danneggiate, tiroide, fegato o milza ingrossati, spondilite cervicale, ernia al disco, ipertensione o altri disturbi cardiaci, vasi sanguigni deboli negli occhi, trombosi o sangue impuro.

Dovrebbe essere evitato durante le mestruazioni e la gravidanza. Questo asana non dovrebbe essere tentato fino a quando padmasana e sarvangasana non saranno stati padroneggiati.

Benefici

Come per Sarvangasana, con l’eccezione del libero drenaggio del sangue dalle gambe che è impedito da padmasana; pertanto, non è efficace nel trattamento di emorroidi o vene varicose.

Tuttavia, questo asana dà un ulteriore allungamento e massaggio alla regione pelvica e agli organi interni. Rafforza e coordina i muscoli delle gambe e migliora il senso di equilibrio.

Fonte

Swami Satyananda Saraswati, “Asana Pranayama Mudra Bandha”, Yoga Publications Trust 2008

Asana Pranayama Mudra Bandha