Crea sito
Press "Enter" to skip to content

Introduzione allo Hatha yoga – Seconda parte

suryanamaskara 0

Introduzione allo Hatha Yoga - Seconda parte
Secondo l’antico testo yogico “Gherand Samhita” vi sono sette gradini che ogni aspirante spirituale deve salire per qualificarsi infine per il raggiungimento della realizzazione del sè.
Questi sono:

  1. Purificazione del corpo attraverso l’hatha yoga (shodanam).
  2. Una mente/corpo stabile attraverso le asana (dridhata).
  3. una mente/corpo calma attraverso i mudra ed i bandha (sthairyam).
  4. Pazienza e perseveranza attraverso pratyahara, dissociazione degli organi di senso dagli oggetti esterni (dhairyam).
  5. Leggerezza del corpo attraverso il pranayama (laghawam).
  6. Diretta percezione dell’oggetto di meditazione attraverso la conentrazione e la meditazione (dhyana e dharana-pratyaksham).
  7. Distacco dalle esperienze sensuali attraverso l’unione con il sè (samadhi).

Così possiamo vedere che il primo passo di questo nobile sentiero è la purificazione del corpo grossolano.
Senza avere prima eliminato le tossine e le impurità dal corpo è molto difficile praticare le più elevate tecniche yogiche.
A questo proposito sei tecniche yogiche scientifiche conosciute come shatkarma sono state sviluppate dagli antichi yogi.
Queste sei shatkarma e nient’altro costituiscono la parte dello yoga chiamata hatha yoga.

Gli shatkarma sono:
Neti: un procedimento di pulizia e quindi purificazione del passaggio nasale.Sono dati vari metodi.
Dhauti: una serie di tecniche per la pulizia dell’intero canale alimentare, dalla bocca all’ano.
Include metodi semplici di pulizia di occhi, orecchie, denti, lingua e cuoio capelluto.
Nauli: è un metodo molto potente per massaggiare e rinforzare gli organi addominali.
Basti: tecniche di lavaggio e tonificazione del grande intestino.
Kapalbhati: una semplice serie di tre tecniche per purificare la parte frontale del cervello.
Trataka: la pratica di fissare intensamente un oggetto.
Questo sviluppa i poteri di concentrazione e le latenti facoltà psichiche che noi tutti possediamo.
Rinforza anche gli occhi ed i nervi ottici.


Prima parte