Crea sito
Press "Enter" to skip to content

Shambhavi mudra (sguardo fisso al centro tra le sopracciglia)

suryanamaskara 0

shambhavi mudra (sguardo fisso al centro tra le sopracciglia)
Shambhavi mudra (sguardo fisso al centro tra le sopracciglia)
Sedetevi in una posizione meditativa, tenete il dorso eretto e mettete le mani sulle ginocchia in chin mudra o gyana mudra.
Guardate avanti verso un punto fisso. Poi guardate verso l’alto il più possibile senza muovere la testa.
Concentrate e focalizzate gli occhi al centro tra le sopracciglia.
Cercate di sospendere il pensiero e meditate sul sè (atma) o sulla coscienza suprema.
Durata
Inizialmente eseguite per alcuni minuti. Con la pratica il tempo può essere lentamente prolungato.
Benefici
Questa è una delle pratiche maggiormente considerate nello yoga e nei tantra shastra (antichi testi).
Chi ne è esperto può trascendere la mente, l’intelletto e l’ego ed entrare nei regni spirituali della coscienza.
È una tecnica potente per risvegliare ajna chakra.
Fisicamente rinforza i muscoli degli occhi.
Sul piano psichico calma la mente, rimuove lo stress e la collera.

Da “Insegnamenti sullo Yoga (Gheranda-samhita)” a cura di Stefano Fossati, Ed. Promolibri, Capitolo Terzo:

  • Verso 53
    Si fissi lo sguardo tra gli occhi e si contempli la beatitudine del sé: questa è la shambhavi mudra, ben custodita in ogni Tantra
  • Verso 54
    Veda, Shastra e Purana sono come pubbliche cortigiane, ma questa shambhavi è ben custodita come una sposa di buona famiglia
  • Verso 55
    Chi conosce la mudra shamnhavi, quegli è Adinatha, è lo stesso Narayana, è Brahma il creatore
  • Verso 56
    Invero, invero – disse Maheshvara – chi conosce la shambhavi mudra, quegli è il Brahman, senz’altro