Anatomia e fisiologia degli asana

asana

Anatomia e fisiologia degli asana II termine āsana (आसन, pronuncia: aàsana) significa, letteralmente, «posizione seduta» o semplicemente «posizione»: esso indica una postura corporea che contribuisce alla stabilità fisica e mentale e ingenera un senso di benessere. Il termine asana è pure usato ad indicare una stuoia vegetale, o anche una pelle d’antilope ben conciata, che costituiscono un comodo supporto per … Continua a leggere

Riflessione sui centri psichici: vishuddhi chakra – 2° parte

altra immaginevishuddhi chakra

Vishuddhi chakra: nèttare e veleno Nelle scritture tantriche si dice che all’interno di bindu, nel retro del capo, la luna secerne un fluido vitale, o essenza, conosciuto come nèttare. Questo fluido trascendentale gocciola nella coscienza individuale da bindu visarga. In questo contesto bindu può essere considerato come il centro o il passaggio attraverso cui l’individualità emerge dalla coscienza cosmica in … Continua a leggere

Prana, la forza vitale

campo pranico

Nello Swara yoga, così come in tutti gli altri tipi di yoga, grande importanza viene data agli aspetti sia teorici che pratici del respiro. Secondo la Shiva Swarodaya: “Si deve conoscere il prana e le sue variazioni, le nadi o percorsi energetici, e i diversi tattwa o elementi del macrocosmo. Attraverso l’applicazione di tale conoscenza, lo swara yogi può conoscere … Continua a leggere

Riflessione sui centri psichici: anahata chakra – 4° parte

Bhakti yoga: Radha e Krishna

L’amore vince l’ego Anahata chakra può essere stimolato e risvegliato dalle pratiche di bhakti yoga, nel quale non c’è posto per una coscienza egoistica. La vostra devozione può essere rivolta a Dio o al guru. È facile essere devoti a Dio perché egli non controlla il vostro ego, o anche se lo fa, voi non lo sapete. Ma quando siete … Continua a leggere

Riflessione sui centri psichici: swadhisthana chakra – 4° parte

Trasformare l’energia primaria Quando nessun desiderio sessuale di nessun tipo si manifesta più in un aspirante e quando non c’è più alcuna attrazione personale, significa che la kundalini è passata attraverso swadhisthana chakra. Tuttavia, trattando l’argomento del sesso, la vostra conoscenza deve essere più completa. Sebbene al momento possiate non avere alcuna consapevolezza sessuale, questo non significa che i vostri … Continua a leggere

Shat-Chakra-Nirupana: il Fiore di Loto Muladhara

Divinità nel Fiore di Loto Muladhara

Shat-Chakra-Nirupana La descrizione dei sei centri Dopo aver descritto le Nadi nei primi versetti, l’Autore descrive dettagliatamente il Muladhara Chakra in nove versetti, dal quarto al tredicesimo. Athādhārapadmaṁ suṣuṁnākhya-lagnaṁ Dhvajādho gudordhvaṁ catuh-śoṇa-patraṁ. Adhovaktramudyat-suvarṇābhavrṇaih Vakarādisāntair yutaṁ veda-varṇaih. 4 – Ora veniamo al Fiore di Loto Adhara. Esso è attaccato alla bocca della Sushumna ed è situato al di sotto dei genitali … Continua a leggere

Riflessione sui centri psichici: swadhisthana chakra – 3° parte

Mara, la forza tentatrice

Swadhisthana e il purgatorio Quando la kundalini dimora in swadhisthana chakra, le ultime tracce di karma vengono eliminate, e tutti i samskara negativi si esprimono e vengono espulsi. In questa fase potreste essere arrabbiati, spaventati o pieni di fantasie sessuali e passioni. Potreste anche sperimentare sonnolenza, indolenza, depressione e ogni altro tipo di manifestazioni tamasiche. La tendenza a temporeggiare è … Continua a leggere

Scoprire il proprio punto di evoluzione

Quando la shakti si risveglia improvvisamente in muladhara non può risalire immediatamente. Essa può risvegliarsi e riaddormentarsi molte volte. Sapete come sono i bambini al mattino: dovete svegliarli parecchie volte perché continuano a riaddormentarsi. La kundalini agisce allo stesso modo. Qualche volta sale anche fino a swadhisthana e manipura, e poi ritorna a muladhara per riaddormentarsi. Comunque, una volta che … Continua a leggere

Kundalini yoga: evoluzione attraverso i chakra

Ogni forma di vita è in evoluzione e l’uomo non fa eccezione: l’evoluzione umana, alla quale siamo sottoposti sia come individui che come specie, è un viaggio attraverso i vari chakra. Muladhara è il chakra fondamentale e basilare da cui comincia la nostra evoluzione e sahasrara è il chakra dove si completa l’evoluzione. Mentre ci evolviamo verso sahasrara, nel corso … Continua a leggere

Vama marga e il risveglio della kundalini

Le figure mitologiche di Shiva e Shakti per simboleggiare vama marga

La scienza del Tantra ha due rami principali conosciuti come vama marga e dakshina marga. Vama marga è la via di sinistra, che combina la vita sessuale con le pratiche yogiche allo scopo di far esplodere i centri di energia dormiente. Dakshina marga è la via di destra delle pratiche yogiche, senza attività sessuale. Le denominazioni di via di destra … Continua a leggere