Matsya Kridasana (Postura del pesce che si dibatte)

Matsya Kridasana (Postura del pesce che si dibatte)

Matsya Kridasana (Postura del pesce che si dibatte)

Sdraiatevi sullo stomaco con le dita intrecciate sotto il capo. Piegate la gamba sinistra lateralmente e piegate il ginocchio sinistro portandolo vicino alle costole.
La gamba destra deve restare dritta.
Ruotate le braccia verso sinistra e posate il gomito sinistro vicino al ginocchio sinistro.
Posate il lato destro della testa sulle mani intrecciate o un po’ più in basso.
La testa può essere appoggiata su un cuscino.
Rilassatevi nella posizione finale e, dopo qualche tempo, cambiate lato.
Dopo un po’ di tempo, divenite consapevoli del corpo e dell’ambiente circostante e rilasciate delicatamente e agevolmente la postura.
Respiro
Normale e rilassato.
Durata
Praticate questa asana per tutto il tempo che desiderate su entrambi i lati.
Matsya Kridasana può anche essere utilizzato per dormire.
Consapevolezza
Fisica: sul rilassamento del corpo e sul respiro.
Spirituale: su manipura chakra.
Benefici
Questa asana stimola la peristalsi digestiva. Allevia i dolori alla sciatica rilassando i nervi nelle gambe.
Le persone che non possono praticare asana di piegamento in avanti possono eseguire matsya kridasana come contrappunto alle asana di piegamento all’indietro.
Matsya Kridasana rilascia la tensione nel perineo.
È utile durante la gravidanza e nei mesi successivi.
È anche possibile praticare yoga nidra in questa postura.

Fonte:
Swami Satyananda Saraswati, “Asana Pranayama Mudra Bandha”, Yoga Publications Trust 2008