Kurmasana

kurmasana

kurmasana


Kurmasana (posizione della tartaruga)
Sedetevi con le gambe separate il più possibile.
Piegatevi in avanti e inserite le mani sotto le ginocchia con i palmi verso il basso.
Portate la fronte sul pavimento, fate scivolare le braccia sotto le ginocchia ed unite le mani dietro la schiena.
Lasciate le mani e lentamente ritornate seduti.
Respiro
Espirate piegando il tronco in avanti.
Praticate una respirazione normale e libera nella posizione finale.
Durata
Per scopi spirituali praticate per lungo tempo.
Per scopi fisici e mentali sono sufficienti cinque minuti.
Concentrazione
Spirituale: su swadhisthana o su manipura chakra.
Fisica: sul rilassamento dei muscoli della schiena e sull’addome.
Sequenza
Fare seguire da asana di piegamento indietro.
Limiti
Non deve essere fatta da persone con ernia al disco, sciatica o artrite cronica.
Benefici
Questa asana tonifica la colonna vertebrale ed i reni.
Rimuove il grasso in eccesso sull’addome e aiuta nei disturbi come diabete, flatulenza e stitichezza.
Favorisce un flusso di sangue fresco ai nervi ed ai muscoli spinali.
Rimuove mal di schiena, mal di testa e male al collo.