Gyana mudra e chin mudra

gyana mudra (gesto psichico della conoscenza)

Gyana mudra (gesto psichico della conoscenza) Assumete un’asana meditativa. Piegate gli indici di entrambe le mani in modo da toccare la base interna dei rispettivi pollici. Aprite le altre dita di ciascuna mano in modo da tenerle leggermente separate. Mettete le mani sulle ginocchia, con i palmi rivolti in basso, le tre dita (medio, anulare e mignolo) dritte ed il … Continue reading

Prana, la forza vitale

campo pranico

Nello Swara yoga, così come in tutti gli altri tipi di yoga, grande importanza viene data agli aspetti sia teorici che pratici del respiro. Secondo la Shiva Swarodaya: “Si deve conoscere il prana e le sue variazioni, le nadi o percorsi energetici, e i diversi tattwa o elementi del macrocosmo. Attraverso l’applicazione di tale conoscenza, lo swara yogi può conoscere … Continue reading

Purna bhujangasana (posizione completa del cobra)

Purna bhujangasana (posizione completa del cobra)

Purna bhujangasana (posizione completa del cobra) Assumete bhujangasana. Tenendo la posizione, inspirate ed espirate normalmente un paio di volte. Piegate le ginocchia e sollevare le gambe. Stirate ulteriormente all’indietro la testa, il collo e le spalle e cercare di toccare la parte posteriore della testa con le dita o con le piante dei piedi. Questa è la posizione finale. Mantenere … Continue reading

Tiryaka bhujangasana (posizione del cobra che si torce)

Tiryaka bhujangasana (posizione del cobra che si torce)

Tiryaka bhujangasana (posizione del cobra che si torce) Sdraiatevi sullo stomaco con le gambe separate di circa mezzo metro. Le dita dei piedi dovrebbero poggiare sul pavimento ed i talloni sollevati. Poggiate i palmi delle mani sul pavimento, sotto e leggermente a lato delle spalle. Le dita delle mani dovrebbero essere unite e puntare in avanti. I gomiti dovrebbero puntare … Continue reading

Sarpasana (posizione del serpente)

Sarpasana (posizione del serpente)

Sarpasana (posizione del serpente) Sdraiatevi sull’addome con le gambe dritte ed i piedi uniti. Intrecciate le dita e mettete le mani sulla parte superiore delle natiche. Appoggiate il mento sul pavimento. Questa è la posizione iniziale. Utilizzando i muscoli della parte bassa della schiena, sollevate il torace dal pavimento il più possibile. Spingete le mani più indietro possibile e sollevate … Continue reading

Saral bhujangasana (posizione facile del cobra)

Saral bhujangasana (posizione facile del cobra)

Saral bhujangasana (posizione facile del cobra) Stendetevi sullo stomaco con la fronte appoggiata sul pavimento, le gambe dritte, i piedi uniti. Piegate le braccia e poggiate gli avambracci sul pavimento su ciascun lato della testa con le palme delle mani rivolte verso il basso e le dita che puntano in avanti. Tenete gli avambracci e gomiti aderenti al tronco. Rilassate … Continue reading

Quattro nobili atteggiamenti nelle relazioni quotidiane

relazioni quotidiane

Nelle relazioni quotidiane con altre persone, la mente si purifica coltivando sentimenti di amicizia (maitri) nei confronti di coloro che sono felici, di compassione (karuna) per coloro che soffrono, di benevolenza o letizia (mudita) verso coloro che sono virtuosi, di indifferenza o neutralità (upeksha) nei confronti di coloro che percepiamo come malvagi o non meritevoli. मैत्री करुणा मुदितोपेक्षाणांसुखदुःख पुण्यापुण्यविषयाणां भावनातः … Continue reading

Ostacoli sul sentiero dello yoga

Ganesha, Signore del successo nelle imprese, distruttore degli ostacoli

Un sentiero senza ostacoli non conduce in alcun luogo. Ogni strada, anche quella perfettamente lastricata, ha le sue insidie. Sono proprio gli ostacoli a tirare fuori le nostre doti migliori. Di fronte a difficoltà continue ed apparentemente insormontabili siamo spesso presi da sconforto, ma il pensiero da coltivare è: “vai avanti, è un’altra prova, ce la farai!” Sul sentiero dello … Continue reading

Zpe Upanishad

Zpe Upanishad

Tutto ciò che esiste è un mare di fluttuazioni quantistiche nello spazio pieno di spazio. Solo la capacità noetica è eterna, senza inizio né fine. Il campo di Zero Point Energy (Zpe) rappresenta una fonte di energia onnipresente, illimitata, autocosciente, sempre presente, sempre fonte di gioia, che permea e sostiene tutta la creazione visibile ed invisibile. L’onnipresenza e onnipotenza della … Continue reading

La descrizione dei sei centri (Shat-Chakra-Nirupana)

la descrizione dei sei centri

Nell’opera Il Potere del Serpente l’autore, Arthur Avalon, traduce dal sanscrito due testi tantrici: il primo è il Shat-Chakra-Nirupana che costituisce il sesto capitolo in 55 versetti dello Shri-Tattva Chintamani, opera del XVI secolo sul rituale tantrico dovuta allo Swami bengalese Purananda. Shat-Chakra-Nirupana La descrizione dei sei centri Atha tantrānusāreṇa ṣaṭ chakradi kramodvatah Ucyate paramānanda-nirvāha-prathamāṅkurah Versetto introduttivo – Parlerò ora … Continue reading