Hamsa Upanishad

Hamsa Upanishad - Gautama e Sanatkumara

Le Upanishad sono un insieme di testi religiosi e filosofici indiani composti in lingua sanscrita a partire dal IX-VIII secolo a.C. fino al XVI. Il termine Upanishad deriva dalla radice verbale sanscrita: sad (sedere) e dai prefissi upa e ni (vicino) ossia “sedersi vicino”, suggerendo l’azione di ascolto di insegnamenti spirituali. Le Upanishad fungono da commentari o estensioni dei Veda … Continue reading

Tripura Rahasya (Jnanakanda) – Nona lettura: La quiete di Hemachuda

Tripura

[1] Udite queste parole dell’amata Hemachuda piombò nel più completo stupore. Con la voce che balbettava per l’eccitazione, ancora una volta prese a rivolgersi alla diletta consorte: [2] “O mia cara, tu puoi dirti abile e fortunata: sovrumana è la conoscenza che padroneggi. Come potrei esprimere adeguatamente la portata di ciò che mi hai narrato in forma di racconto? [3] … Continue reading

Reprimere gli stimoli naturali è causa di malattie

acharya

Durante il processo digestivo e metabolico si producono vari tipi di scorie. Alcune di queste vengono utilizzate nel corpo, altre invece devono essere eliminate attraverso canali differenti. Un’eliminazione appropriata e tempestiva di questi mala o prodotti di scarto aiuta ad avere una buona salute e a prevenire l’insorgere di disturbi. A causa degli acciacchi causati da questi disturbi, a volte … Continue reading

Oil pulling: una antica tecnica ayurvedica?

virgin coconut oil

Oil pulling è un termine che indica un tradizionale rimedio popolare indiano, ripreso e sviluppato poi come terapia negli anni novanta da un dottore russo di nome F. Karach, che consiste in un risciacquo orale della durata di circa 20 minuti, effettuato con olio biologico e spremuto a freddo di girasole, sesamo o cocco. L’olio di cocco, l’olio di sesamo … Continue reading

Riflessione sui centri psichici: bindu visarga – 2° parte

bindu visarga

La sede del nèttare In molti testi tantrici è scritto che bindu, la luna, produce una secrezione altamente inebriante. Gli yogi possono vivere di questo fluido d’ambrosia. Quando questa secrezione viene attivata nel corpo e padroneggiata, allora non c’è bisogno di altro per sopravvivere. Il mantenimento della vitalità del corpo diventa indipendente dal cibo. Spesso è stato riferito di persone … Continue reading

Istruzione del medico in Ayurveda

un vaidya coi suoi discepoli

Anche i medici possono sbagliare: se per esempio scambiano una malattia grave per un disturbo leggero, possono somministrare una blanda terapia purificante che aggrava i dosha; se fanno l’errore opposto, rischiano di sottoporre il paziente ad una drastica terapia purificatoria che lo fa dimagrire eccessivamente. Di solito si erra quando si prende una conoscenza parziale per una conoscenza completa: i … Continue reading

Riflessione sui centri psichici: bindu visarga – 1° parte

Bindu visarga o bindu chakra o soma chakra

La sorgente della creazione Bindu visarga è oltre il regno dell’esperienza ordinaria, e anche nei testi tantrici molto poco è scritto a suo riguardo. È il magazzino di tutti i karma dell’uomo appartenenti alle sue vite precedenti. Questi karma non sono solo sotto forma di vasana, ma anche nella forma di memorie. La parola bindu significa “goccia o punto”. È … Continue reading

Svara vijnana: Sole, Luna, Fuoco

Svara Yoga by Swami Sivananda

Il Sole, la Luna, il Fuoco Il flusso del respiro attraverso Ida, Pingala e Sushumna Nadi ha grande rilevanza per la nostra esistenza. Ida o Chandra Nadi (la Luna) è determinata dal flusso del respiro attraverso la narice sinistra. Pingala o Surya Nadi (il Sole) è determinato dal flusso nella narice destra. Queste due Nadi funzionano alternativamente. La variazione di … Continue reading

Riflessione sui centri psichici: vishuddhi chakra – 2° parte

altra immaginevishuddhi chakra

Vishuddhi chakra: nèttare e veleno Nelle scritture tantriche si dice che all’interno di bindu, nel retro del capo, la luna secerne un fluido vitale, o essenza, conosciuto come nèttare. Questo fluido trascendentale gocciola nella coscienza individuale da bindu visarga. In questo contesto bindu può essere considerato come il centro o il passaggio attraverso cui l’individualità emerge dalla coscienza cosmica in … Continue reading

Riflessione sui centri psichici: vishuddhi chakra – 1° parte

vishuddhi chakra

Vishuddhi chakra è conosciuto come il “centro della purificazione”. In Sanskrito la parola shuddhi significa “purificare” e in questo centro ha luogo la purificazione e l’armonizzazione di tutti gli opposti. Vishuddhi è anche conosciuto come “centro del nettare e del veleno”. Qui, il nettare che stilla giù da bindu si dice sia diviso tra lo stato puro e il veleno. … Continue reading